Associazione Studio Novecento

FORMAZIONE PER LE SCUOLE

FORMAZIONE PER LE SCUOLE

Formazione per le Scuole

ISCRIVITI AL CORSO FORMAZIONE PER LE SCUOLE


La formazione, sia per le scuole elementari che medie e superiori, viene sviluppata dall’Associazione STN-Studionovecento ormai da molti anni con risultati a volte addirittura sorprendenti. Non si terminerà mai di stupirsi, all’interno della stessa Associazione, riguardo i risultati visibili e non che questi lavori hanno dato, sia per i ragazzi sia per quelli che con loro lavorano.

Il Laboratorio Teatrale come lo intendiamo noi è un percorso innanzitutto di formazione umana di coscientizzazione delle propri potenzialità espressive e comunicative di sviluppo della propria creatività di scoperta delle strutture che rendono efficace la comunicazione orale verbale e non verbale. Solo in un secondo momento diventa anche un percorso di formazione artistica –l'arte come stilizzazione della vita (a partire dalla considerazione di Hitchkoch per cui "il cinema è la vita senza i tempi morti")- teatrale -come percorso di alfabetizzazione teatrale- e attorale –come scoperta di alcune dinamiche del rapporto tra gli attori in scena.


Il "teatro" rappresenta quindi uno strumento per compiere questo percorso -utile per le sue caratteristiche intrinseche (il teatro inteso innanzitutto come "un essere umano che agisce gesti e/o parole in uno  spazio per qualcuno che intenzionalmente guarda"); per la sua forza emotiva (il teatro "è emozione" –Meldolesi);  per il suo aspetto ludico. Però siamo convinti che non basta essere tecnici del Teatro per fare un buon lavoro in un percorso di Laboratorio Teatrale Scolastico. Così nel tempo abbiamo affiancato competenze relazionali e pedagogiche e quelle puramente "tecniche" e una coscienza metodologica molto sperimentata che fa di un atteggiamento maieutico approfondito e maturato nel tempo il suo punto di forza.


Diciamo spesso che "noi non insegniamo teatro".  Alla luce di quanto sopra dovrebbe essere chiaro cosa intendiamo.  I laboratori scolastici si presentano come un momento di crescita per la persona.  Non sono una “scuola di teatro”, non vogliono produrre grandi attori.  Quello che ci si propone con i ragazzi è un percorso di lavoro e fatica attraverso cui arrivare a una coscienza maggiore di se stessi e delle proprie capacità espressive; è una crescita personale, un tentativo di educare al rispetto del lavoro degli altri, a dare forma alla propria creatività attraverso delle regole.   Il fine non è lo spettacolo, ma il percorso stesso: il lavoro che i ragazzi fanno durante l’anno, la passione che mettono, i problemi che affrontano portano spesso ad arrivare a un prodotto finale di grande interesse e qualche volta di qualità. Quindi l’interesse generale è: la ricerca della propria creatività, della sua espressione, dell’educazione al lavoro, della collaborazione all'interno del gruppo.


E' quindi chiaro che affidare a STN-Studionovecento un Laboratorio Teatrale significa non aspettarsi che vengano scimmiottati gli spettacoli del cosiddetto "grande teatro" ma che nasca da un lavoro coi ragazzi una forma originale di rappresentazione teatrale in cui l'autenticità l'impegno etico e il coinvolgimento personale dei ragazzi stessi garantisce il risultato finale.

Ormai non sono più così poche le volte in cui uno o più di questi laboratori hanno ricevuto riconoscimenti e vinto festival di Teatro della Scuola.


Un ulteriore messa a punto dei processi metodologici all’interno del Laboratorio Teatrale è inoltre venuta dal ricco e intenso dibattito che ha impegnato gli Operatori teatrali di STN-Studionovecento e molti insegnanti di Scuole di ogni ordine e grado nel corso di un Seminario di Riflessione sull’animazione teatrale tenutosi per iniziativa di STN-Studionovecento il 30 maggio 2004 a Milano.  

Alla luce dei mutamenti generazionali che abbiamo sotto gli occhi si è cercato di analizzare i nuovi problemi che sorgono all’interno del Laboratorio Teatrale e di identificare risposte efficaci che permettano di mantenere elevata la qualità dell’intervento e del percorso e di conseguenza la sua utilità.

Informazioni pratiche