Associazione Studio Novecento

Gruppo Copeau

Gruppo Copeau

Studio Novecento da sempre si occupa di formazione degli adolescenti e nel tempo è arrivato a porsi come punto di riferimento per la pedagogia teatrale per i ragazzi delle Scuole Medie Superiori (Secondarie di Secondo Grado) e dell'Università.
Molti premi vinti a festival di Teatro della Scuola e di Teatro Giovanile sono lì a testimoniarlo.
In questo tempo in cui il Teatro della Scuola subisce da una parte marginalizzazione da parte delle Istituzioni e del loro disinteresse -l'ultima circolare del MIUR sulle attività integrative non cita il teatro- e dall'altra un attacco da parte dell'entrata sul mercato di operatori totalmente impreparati che propongono attività di bassissimo livello e di altrettanto basso costo -che spesso ne favorisce la scelta da parte di una Scuola impoverita nelle risorse finanziarie e di competenze- crediamo importante continuare a offrire a giovani motivati dotati di talento e curiosi la possibilità di percorsi formativi che vadano al di là del Laboratorio Teatrale della Scuola -anche di alto livello.
Sebbene debba rimanere ben chiaro che non si vuole -ancora- fare di questi ragazzi degli attori sembra che in un momento di disinteresse generale di superficialità di faciloneria dell'apparire sia sempre più necessario offrire a chi vuole e ne ha il talento e la preparazione di base e vi investe tempo e fatica una possibilità di alta formazione.

Di qui e dall'incontro con 5 ragazzi di un liceo che hanno condotto un lungo percorso dai risultati straordinari nasce il Gruppo Copeau.
Ovviamente è dedicato al Maestro francese che scelse di ritirasi in Borgogna con un gruppo di giovanissimi da cui uscirono alcuni dei più grandi attori francesi del Novecento.

Il gruppo naturalmente potrà essere integrato da altri giovani che condividano motivazioni sentire e visione del teatro e del mondo. (Una visione rigorosa monastica quasi in cui l'apparire non è tra i valori di riferimento).

Il primo spettacolo è Iliade da Omero Pavese e Ritsos -drammaturgia e regia di marco m. pernich

Lo spettacolo è disponibile per eventuali repliche in circuiti non convenzionali previo accordi con la Compagnia.