CLUB DEL TEATRO DA CAMERA

STUDI E FRAMMENTI

26 febbraio

Il Club del Teatro da camera vuole essere un luogo dove vengono presentate piccole
opere estranee alle mode e al mainstream culturale ma che hanno qualcosa da dire alla
Comunità che attorno a STN-Studionovecento si raccoglie e che nel discorso artistico e
culturale che portiamo avanti si riconosce.
L’ingresso alle serate è libero e gratuito – nel rispetto delle norme sul contrasto alla
pandemia in corso. Proponiamo però al pubblico un ‘baratto culturale’: noi vi offriamo i
nostri racconti voi se volete regalateci qualcosa – meglio se un manoscritto o un
manufatto. Con questo piccolo gesto vogliamo affermare con forza che l’Arte non è una
merce.

STUDI E FRAMMENTI
In questo primo appuntamento presentiamo alcuni studi su testi teatrali noti e meno
noti e alcuni frammenti di altri testi che da una parte diano la possibilità di riascoltare
testi usciti dalla programmazione – e con qualche ragione –
dall’altra di vedere un frammento concreto di Storia del Teatro
– inteso come storia dei testi ma anche della recitazione-
dall’altra ancora di permettere ai giovani in formazione a STN –
Studionovecento di confrontarsi con il pubblico in una situazione protetta.

Programma della serata:
Egypt Club (da Antonio e Cleopatra di W. Shakespeare), riduzione e regia Stefania Lo Russo
La morte civile (scena finale) di P. Giacometti;
La città morta (scena dquinta – Atto I) di G. D’Annunzio;
Una donna a quindicianni da “Così fan tutte” di Da Ponte-Mozart;
O mio babbino caro da “Gianni Schicchi” di G.Forzano-G. Puccini;
Fedra di J. Ritsos, riduzione e regia Marco M. Pernich

 

presso la Sala Prove di STN-Studionovecento
via Menabrea 27 MILANO

 

26 febbraio ore 19.30
(in caso le prenotazioni superassero la capienza dei posti disponibili
è prevista una replica alle ore 21.30)
Prenotazione e Supergreenpass obbligatori